ARCHITECT@WORK 2020

 
 
 
 
Ottostumm | Mogs sarà ad Architect@work Paris, il 24 e 25 settembre. Nella solita atmosfera conviviale e familiare, ma soprattutto in un ambiente sicuro, vedrete i nostri prodotti più innovativi combinare la tecnologia svizzera e il design italiano, per porte e finestre di straordinaria eleganza. Contattateci per il vostro codice invito gratuito.
PARIS EVENT CENTER 20 Avenue de la porte de la Villette  Stand 268 ORARI DI APERTURA: 24 settembre: 10:00 - 20:00 25 settembre: 10:00 - 19:00
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Alzante Scorrevole MLS72 TB Acciaio Zincato

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Alzante Scorrevole MLS72 TB INOX

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Alzante Scorrevole MLS72 TB Cor-Ten

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Ferrofinestra W75 TB Inox

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

progetti

Villa la Grintosa Porto Cervo

località Porto Cervo, Costa Smeralda, Italia / sistema M65 TB inox
 

Progettista: Arch. Stefania Stera

Una scultura da abitare a piedi scalzi. Stefania Stera, architetto italiano con studio a Parigi, progetta una villa maestosa, perfettamente integrata nel paesaggio della Costa Smeralda. Villa La Grintosa è un prodigio di luce e movimento, con curve lineari e texture che si intersecano tra loro, a sottolineare il binomio arte/architettura. L’architetto Stera ha riunito a collaborare designers internazionali e sapienti maestranze, creando volumi che non alternano il sito, ma lo magnificano. La villa è caratterizzata da enormi aperture, alcune geometriche ed altre -morbide e sinuose- seguono la curva del paesaggio e la conformazione degli elementi naturali. Una grande apertura a libro chiude il patio trasformandolo in un magnifico living en plain air. La porta esterna della cucina – un enorme scorrevole arcuato disegnato su misura - sorprende con un’altezza di oltre 4 metri pur mantenendo massima eleganza e snellezza dei telai. Queste spettacolari aperture che caratterizzano la villa, compresa l’esotica finestra a sesto acuto della camera padronale, sono realizzate con il sistema Mogs M65 TB in acciaio inossidabile, che è stato poi verniciato nelle colorazioni che maggiormente si addicevano ai singoli spazi.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente BronzoFinestra B75 TB

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Facciate Continue OS-TEC 50-1

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Facciate Continue OS-TEC 60-1

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Facciate Continue OS-TEC 80-1

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Mogs FerroFinestra T42 TB

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Ferrofinestra W75 TB COR-TEN

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Ferrofinestra W75 TB ACCIAIO DECAPATO

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

Per scaricare la documentazione tecnica e i disegni Mogs devi essere registrato.
Lo scarico dovrebbe iniziare automaticamente tra () secondi. se non fosse così, fai click sul collegamento seguente Ferrofinestra W75 TB ACCIAIO

ottieni un disegno tecnico in formato dwg
 
 

progetti

Residenza privata Roma

località Castel Madama, Roma, Italia / sistema MLS72 TB zincato effetto Cor-Ten
 

Progettista: Arch. Mauro Berruti
Fotografia: Paolo Fusco

L'abitazione, alle porte di Roma, nasce dalla volontà dei proprietari di ricreare una grande dimora di famiglia secondo i più alti standard di sostenibilità, laddove esisteva una costruzione in cemento armato degli anni 60. Il nuovo corpo di fabbrica è interamente realizzato con strutture portanti in legno XLAM e rifinito con un cappotto in fibra minerale e intonachino. L'edificio si articola all'interno di un giardino relativamente piccolo, pertanto le aperture di grandi dimensioni consentono un dialogo intimo con il verde esterno, proiettandolo all'interno della casa.  L’enorme alzante scorrevole che si apre nella zona living inonda di luce il locale, e garantisce un ottimo isolamento termico.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Residenza privata Sydney

località Sidney, Australia / sistema FerroFinestra W20
 

Progettista: HANDELSMANN + KHAW_ Gillian Khaw
Fotografia: Andrew Patterson

Un’elegante residenza nel cuore di Sidney, Australia, dove le pareti interne sono sostituite da enormi vetrate trasparenti. L’effetto è magnifico, un senso di apertura e di leggerezza che contribuisce ad aumentare visivamente l’ampiezza dello spazio. L’originale FerroFinestra W20 laminato a caldo conferisce inoltre un valore autentico e un inimitabile design alle partizioni, caratterizzando lo stile degli interni.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Killara

località Killara, Australia / sistema FerroFinestra W40
 

Killara, cittadina residenziale a nord di Sidney, fu residenza del famoso architetto Harry Seidler, il maggior esponente del Bauhaus in Australia. Una chiara impronta razionalista investe tutta l’architettura della città. Proprio a pochi passi dalla Killara House, o Harry and Penelope Seidler House, un’ampia residenza privata sembra esaltare, in chiave contemporanea, l’eleganza e la pulizia formale dell’architettura degli anni Trenta. Le enormi vetrate trasparenti sono state realizzate da maestranze italiane con il sistema FerroFinestra. La leggerezza del vetro è interrotta soltanto da sottili telai in acciaio, verniciati in un particolare nero opaco, a conferire agli interni un’incomparabile luminosità e un dialogo continuo con il giardino, fino al volume in aggetto in vetro e acciaio che ospita la sala da pranzo. Un adeguato isolamento termo-acustico e la necessaria sicurezza anti effrazione sono garantiti dal notevole spessore della lamiera di acciaio utilizzata, e dall’incrementata profondità dei profili, che permette l’alloggiamento di vetro-camera basso emissivi. Le tipologie di apertura sono molteplici: anta battente sia interna che esterna, bilico verticale e orizzontale, sistemi scorrevoli e di impacchettamento a libro.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

MOSTRA 9×100=’900

 
 
 
 
100 architetture del ‘900 in Puglia e Basilicata, è in risultato una lunga opera di studio del patrimonio architettonico regionale del Novecento da parte delle Sezioni Basilicata e Puglia del Do.co.mo.mo Italia. La mostra itinerante prenderà avvio da Matera, capitale della cultura 2019, per poi toccare le province della Puglia e Basilicata.
 
 

MOGS AD ARKEDA

 
 
 
 
Dal 29 novembre al 1 dicembre 2019 Mogs sarà presente presso la Mostra d’Oltremare per l’evento Arkeda. Ci trovi allo Stand 619.
 
 

SAIE 2019

 
 
 
 
Un primo appuntamento per il Saie che sbarca a Bari, alla Fiera del Levante, nelle giornate del 24, 25 e 26 ottobre. Il nuovo padiglione, dedicato alla riqualificazione edilizia, vedrà la presenza di Mogs e del nuovo sistema FerroFinestra W75 TB. Il sistema sarà esposto anche alla “Piazza del serramento innovativo”, e sarà presentato con un breve speech sabato 26 ottobre alle ore 12.30.
 
 

ARCHITECT@WORK 2019

 
 
 
 
Architect@work, la manifestazione dedicata all’innovazione in architettura, edilizia e design, sbarca per la prima edizione anche a Torino, il 23 e 24 ottobre 2019. Una scommessa che Mogs ha colto al volo, per presentare, a Lingotto Fiere, il nuovo sistema FerroFinestra W75 TB: lo stesso design pulito ed elegante della serie FerroFinestra, con eccezionali prestazioni termiche. Mogs sarà presente anche all’appuntamento a Milano il 13/14 novembre.
 
 

progetti

Anda Venice Hostel

località Mestre - Venezia, Italia / sistema FerroFinestra W40
 

Progettista: SideProgetti/Studio Metamorphosi 104 (Treviso)
Fotografia: Andrea Miatto

Viaggiare, scoprire nuovi luoghi, incontrarsi, parlare: un mix di suggestioni per il nuovo grande ostello di mestre, ad un passo da Venezia.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Museo M9

località Venezia, Italia / sistema FerroFinestra D75 TB
 

Progettista: Studio Sauerbruch Hutton
Fotografia: Marco Zanta

Nel 2010 Fondazione di Venezia lancia il concorso internazionale per la progettazione di M9 e chiede a sei prestigiosi studi europei di concepire un intervento sostenibile, affinché M9 possa diventare un caso esemplare. Lo studio Sauerbruch Hutton, noto per la sostenibilità dei criteri progettuali, propone per M9 soluzioni strutturali e impiantistiche all’avanguardia per ridurre il fabbisogno energetico.
Grazie a queste scelte, all’idea di proporre un edificio dalla volumetria integrata con l’impianto urbano della città e all’intuizione di disegnare nuovi spazi pubblici e accessi per una piena permeabilità dell’area, lo studio berlinese vince il concorso, aggiudicandosi il progetto. I progettisti hanno saputo rigenerare un isolato da anni inagibile, trasformandolo in quello che oggi è non solo una sede museale da oltre 5mila metri quadrati, ma anche uno snodo urbano complesso, attraversato da percorsi pedonali che conducono a una piazza centrale animata da negozi. Il progetto si basa sul recupero di un ex convento cinquecentesco con chiostro, ora sede di uffici e negozi, e sulla costruzione ex novo di un grande volume triangolare (museo, gallerie e auditorium) e di un secondo volume più piccolo, destinato a centro commerciale innovativo. L’accostamento di superfici chiuse e vetrate ne esalta il colore, usato come strumento di modifica percettiva dello spazio.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Attico Roma

località Roma, Italia / sistema FerroFinestra W50 TB
 

Progettista: Thile Architettura&Design di Ilenia Boccaletti e Thalia
Fotografia: Vito Corvasce

Un meraviglioso attico sui tetti di Roma, dal gusto minimalista e industrial. Gli interni si declinano nei toni caldi e raffinati del grigio, con linee pulite ed essenziali, mentre l’ampio attico si lascia andare a sfumature più esotiche, con un’accogliente zona living. Le grandi vetrate sono state realizzate in FerroFinestra a taglio termico, che consente di mantenere il telaio molto esile, pur garantendo un ottimo isolamento termo-acustico.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Restauro Palazzo del Mezzogiorno – AFH

località Fiera del Levante, Bari, Italia / sistema FerroFinestra W50 TB
 

Progettista: Mauro Sàito con M. Pignatelli, M. Quarta, N. Stefanelli
Fotografia: Alberto Muciaccia

Il restauro del Palazzo del Mezzogiorno, realizzato nel 1951 all’interno della Fiera del Levante di Bari su progetto dell’architetto Piero Mario Favia, prevede il recupero dei caratteri originari di una delle testimonianze del Movimento Moderno in Terra di Bari, e la sua rifunzionalizzazone, al fine di ospitarvi gli spazi museali, espositivi e didattici dell’ Apulia Film House, una nuova “casa del Cinema. I progettisti hanno formulato una proposta di restauro finalizzata al ripristino delle caratteristiche distintive di questo “monumento moderno”  – la polifunzionalità e la trasparenza – oggi fortemente alterate nonostante l’edificio sia vincolato dal 2008. Le grandi aperture in vetro e acciaio, con tecnlogia a taglio termico, rispettano appieno l’estetica originaria e garantiscono all’edificio ottimi valori di isolamento termo-acustico e lunga durata nel tempo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Italianate House

location Sidney, Australia / system FerroFinestra W40
 

Progettista: D'Ettorre Architects
Fotografia: Simone Bossi

Uno straordinario progetto di riuso adattivo, in cui la sfida è stata trasformare un edificio del 1860, poi divenuto ufficio, in una affascinante casa contemporanea per una giovane coppia. L’ala posteriore presentava un basso valore storico, e ciò ha permesso una ristrutturazione totale. L'introduzione del soffitto a volta in mattoni a doppia altezza crea un’equilibrata sintesi tra storicità e la modernità degli interni. Lo spazio è stato completamente rielaborato attraverso grandi aperture. per fornire una connessione visiva tra le diverse aree e massima luminosità.
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Designer’s house

località Treviso, Italia / sistema FerroFinestra T42 TB
 

Materiale: acciaio verniciato
Progettista: Carlo Lucchese
Fotografia: Marco Zanta

Un noto designer Trevigiano ha trovato qui, fuori dalla città ma senza doversi allontanare troppo, il luogo ideale per la sua abitazione. Una vecchia casa colonica con un bello spazio esterno, magistralmente ristrutturata e arredata con un gusto davvero unico e speciale. Protagonista della facciata, un’ampia apertura in vetro e acciaio – che si sviluppa verticalmente sui due livelli dell’abitazione - permette all’esterno di fluire all’interno, riempiendolo di luce naturale. La facciata, dotata di aperture automatizzate superiori per un’ottimale areazione, è realizzata con il sistema FerroFinestra T42 TB in un’affascinante finitura nero opaco.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Puerto Luna Azul

località Istria, Croazia / sistema FerroFinestra W50 TT
 

Materiale: Acciaio verniciato
Progettista: Fabrika + Studio
Fotografia: Koridor 27

E’ davvero una terra affascinante l’Istria, un paesaggio per molti versi idilliaco, come recita l’inno ufficiale della Regione Istriana Krasna zemljo ovvero “Terra Bellissima”. L’atelier/residenza PUERTO LUNA AZUL, con una vista unica sul Canal d’Arsia e sulle Isole del Quarnaro, è perfettamente inserito e integrato nel paesaggio naturale, sia a livello di scelte volumetriche che di materiali utilizzati. La struttura portante è costituita da uno scheletro in acciaio con travature e pilastri HEA. L’acciaio Cor-Ten e stato utilizzato nella parete ventilata che chiude verso il piccolo paese adiacente, nel poco invasivo ricovero attrezzi e come materiale di decoro per diversi dettagli. Negli ambienti interni prevale il compensato marino multistrato e il legno di castagno. Sul lato del mare, ampie aperture in vetro e acciaio permettono di godere appieno dello splendido paesaggio, e lasciano che l’orto e il giardino circostante “entrino” nella zona living. Realizzate in FerroFinestra Mogs W50 TT, garantiscono allo stesso tempo un elevato isolamento termico e la necessaria sicurezza anti-effrazione.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Workshop, Officine Milano

 
 
 
 
Martedì 9 aprile, il workshop “FerroFinestra: una scelta di grande valore stilistico per serramenti ed interior design”. Officine Milano, Via De Sanctis 30, ore 11.00 e ore 17.00. Posti limitati.
 
 

Milano Design Week 2019

 
 
 
 
Vi aspettiamo presso lo showroom Officine Milano, in Via De Sanctis 30, e ad Archiproducts Tortona, per “toccare con mano” le soluzioni Mogs. Buona Settimana del Salone!
 
 

progetti

Restauro di un vecchio fienile

località Emilia Romagna / sistema FerroFinestra W40
 

Materiale: acciaio verniciato
Progettisti: Studiomas architetti (Marco Rapposelli, Piero Puggina)
Fotografia: Marco Zanta

Nella campagna tra Parma e Reggio Emilia, sono molte le vecchie dimore rurali abbandonate e lasciate in rovina. Tutte presentano la stessa struttura: un edificio compatto su tre livelli che ospita la residenza del contadino, e un volume allungato destinato a stalla e fienile, con un portico profondo e alto. Il progetto dello Studiomas di Padova consiste nel restauro conservativo del fienile, e nella ristrutturazione della parte residenziale. Ogni elemento originale che è stato possibile conservare è stato integrato nel progetto, per mantenere viva la tradizione architettonica contadina. L’utilizzo del sistema FerroFinestra Mogs ha consentito di limitare al minimo l’impatto visivo dei telai delle grandi aperture, che assicurano un’ottima luminosità degli ambienti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Restauro torre medievale

località Lucca / sistema FerroFinestra W50 TB
 

Materiale: acciaio
Progettista: Roberto Pedicone
Fotografia: Paolo Fusco

Un’affascinante torre medievale a Lucca, nel cuore della Toscana, è stata interamente restaurata a moderno appartamento. Interessanti le soluzioni adottate per le aperture, che in alcuni casi seguono il disegno originale delle finestra centinata, in altri propongono una soluzione geometrica appoggiandosi all’arco dell’apertura. In tutti i casi, il design sottile e razionale del sistema FerroFinestra garantisce massima eleganza degli infissi, mentre il sistema taglio termico assicura un elevato comfort interno e un ottimo risparmio energetico
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

MOGS ANCHE QUEST’ANNO AD ARKEDA

 
 
 
 
Dal 30 novembre al 2 dicembre 2018 Mogs sarà a Napoli presso la Mostra d’Oltremare per l’evento Arkeda. Stand 619.
 
 

progetti

Glass Cube

località Ostuni (BR) / sistema Mogs 65 TT Steel
 

Materiale: Acciaio zincato
Progettista: Arch. Enrico Maria Cicchetti Studio EMC | Architects W

Un paradiso rurale fatto di ulivi e natura rigogliosa fa da armonioso sfondo ad un gruppo di trulli riportati allo splendore di un tempo. In questo sapiente intervento di ristrutturazione, in cui gli interni fluiscono senza soluzione di continuità negli esterni e viceversa, l’attenzione è focalizzata sulla realizzazione di un cubo di cristallo, dove la luce ha un ruolo primario. Il Glass Cube è un volume convertito da deposito di attrezzi agricoli a un’estensione della zona giorno, creando una continuità con altri ambienti per mezzo di muri in pietra faccia vista, rendendo fluidi gli spazi e i passaggi tra i vari percorsi. È essenziale, lineare, razionale, composto da una serie di setti in cemento armato faccia vista ruotati di 90° l’uno rispetto all’altro, collegati da pareti verticali e orizzontali in cristallo. Una grande teca trasparente che avvolge un ulivo secolare preesistente, a sottolineare l’importanza del contrasto e insieme della simbiosi con la natura circostante, senza modificare le armonie tra vuoto e pieno, tra materia e aria, consolidate nel tempo. L’innesto del nuovo volume trasparente è stato realizzato con il sistema Mogs 65 TT Steel, che permette di ottenere vetrate di grandi dimensioni con un ingombro visivo ridottissimo (18 mm) unitamente ad un’elevata sicurezza anti-effrazione ed ottime prestazioni energetiche. Ad ispirare il progetto di recupero e ampliamento, curato dall’ Architetto Enrico Maria Cicchetti, sono i principi del Bauhaus e un’interpretazione del design come unione di arte, artigianato e tecnologia, dove la progettazione e la realizzazione sono un concetto unico. Il risultato dell’opera è dato dalla sinergia diretta tra le varie maestranze del posto, che apportano la conoscenza dei materiali locali e della loro lavorazione, e il progettista che integra la storicità con un equilibrato apporto moderno
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Archiproducts Design Awards 2018

 
 
 
 
Il nuovo Mogs 65 TT Steel si è distinto per il suo eccezionale design ed è stato premiato agli Archiproducts Design Awards 2018.
 
 

ARCHITECT@WORK 2018

 
 
 
 
Mogs sarà presente a entrambi gli appuntamenti di Architect@Work 2018: il 17/18 Ottobre a Fiera Roma (Stand 26) e il 14/15 Novembre a Milano Congressi (Stand 168). Per l’occasione verrà presentato l’innovativo sistema Custom CPXX TT. Vi aspettiamo!
 
 

progetti

100 union street

località Londra / sistema FerroFinestra W50 TT
 

Progettista: Allford Hall Monaghan Morris
Fotografia: Timothy Soar

100 Union Street rispecchia la continua ricerca tecnica Mogs per ridurre al minimo l’impatto del serramento in architettura, attraverso lo sviluppo di profili sempre più contenuti e performanti. La semplicità dei profili e le ampie aperture delle finestre favoriscono l’illuminazione naturale ed un’ottima ventilazione ai grandi spazi dell’edificio. All’esterno, la lunga serie di finestre in stile industriale, che si sviluppa lungo tutto l’edificio, crea un notevole impatto estetico e conferisce alla facciata una bellezza evocativa. L’innovativo sistema FerroFinestra W50 TT a taglio termico garantisce alte performance e risparmio energetico.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Mogs compie 10 anni

 
 
 
 
Dal 2008, ci impegniamo a ricercare e fornire soluzioni all’avanguardia nel campo della serramentistica in acciaio: e non è che l’inizio!
 
 

L’ACCIAIO MOGS AL SALONE DEL RESTAURO

 
 
 
 
Dal 16 al 18 Maggio 2018, al Salone del Restauro di Firenze – stand 13B – troverete i sistemi in acciaio Mogs per il Restauro.
 
 

progetti

3D HOUSING 5.0

località Fuori Salone Milano 2018, Piazza C. Beccaria / sistema BronzoFinestra B40
 

Materiale: Bronzo Architettonico, finitura lucida
Progettista: Massimiliano Locatelli, CLS Architetti
Fotografia: Luca Rotondo

Presentata in occasione della Milano Design Week 2018, 3D HOUSING 5.0 in Piazza Beccaria è la prima casa stampata con tecnologia 3D in Europa. Un progetto assolutamente rivoluzionario in termini di tempi, costi e stili di vita, che si è guadagnato un posto d’onore nell’ambito dei numerosi eventi del Fuori Salone 2018. I 100 mq della casa, progettata dall’architetto milanese Massimiliano Locatelli in collaborazione con Italcementi e Arup, sono suddivisi in una zona giorno, una zona notte, un bagno e una cucina. Gli interni sono stampati esclusivamente nelle parti strutturali: finiture e arredi sono invece classici, ma scelti con attenzione, per riportare il valore della memoria e la preziosità della storia. Per gli infissi, lo Studio ha scelto profili Mogs in Bronzo Architettonico dal design minimalista, in una elegante finitura dorata lucida, che riportano all’edificio quel comfort e quel senso di calore e benessere che si addice agli spazi abitativi. Realizzati con sapiente maestria artigiana da La Bottega del Fabbro di Como, gli infissi in bronzo sono stati interamente finanziati dallo show room Officine Milano. “Gli infissi in ottone lucido e i bagni tratti da un unico blocco di marmo vogliono riportare un senso di buona borghesia, di benessere”, afferma l’Arch. Locatelli. “Si potranno avere case cento per cento ecologiche, nuove realtà abitative che possono perfino nascere dalle ceneri degli eco-mostri esistenti. Da polverizzare e mischiare con le sfumature della terra locale, nell’impasto delle nuove case per il futuro”.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Doppia presenza Mogs al Fuori Salone 2018

 
 
 
 
Le soluzioni Mogs per serramenti di design sono ad Archiproducts Milano, lo spazio in Via Tortona dove si incontrano architetti e designers, e nello show room Mogs Officine Milano, in Via De Sanctis 30.
 
 

NUOVI CATALOGHI MOGS

 
 
 
 
Aggiornati e dettagliati, i nuovi cataloghi Mogs presentano la nostra vision e i nostri prodotti a 360 gradi: dei punti di riferimento sia per architetti che per fabbri.
 
 

ARKEDA NAPOLI MOSTRA D’OLTREMARE

 
 
 
 
Anche Mogs partecipa ad Arkeda 2017, evento che si terrà a Napoli presso la Mostra d’Oltremare dall’1 al 3 dicembre prossimi. Saremo presso lo stand 619.
 
 

progetti

Recupero fienile anni ‘60

località Collina di Palesio (Bo) / sistema FerroFinestra W50 TT
 

Architetto: Ciclostile Architettura
Fotografia: Fabio Mantovani

Un fienile degli anni ’60 trasformato in un luogo di lavoro per l’artista, un ambiente di sperimentazione e di racconto in cui la luce e le colline circostanti modellano l’architettura. Le necessità della committenza sono tradotte in gesti progettuali coerenti con l’essenza dell’edificio, di non particolare valenza architettonica ma interessante per gli spazi che potenzialmente può ospitare. La distribuzione planimetrica vede tutti gli ambienti principali e quelli di servizio al piano terra, per liberare completamente il primo piano e dedicarlo ad un grande open space con affacci sul verde, sfruttando le altezze esistenti per ottenere un ambiente luminoso e areato. Un altro elemento fondante del progetto è caratterizzato dalla simmetria. La forma strutturale dell’immobile al piano terra è data da una struttura intelaiata in cemento armato con due file di pilastri che segnano la pianta. Si è partiti proprio dal passo dei pilastri per riproporzionare gli ambienti in base alle necessità. La pianta risulta così divisa in tre, due ambienti più larghi caratterizzati da un laboratorio e uno studio, e un terzo dedicato ai servizi che diviene una fascia filtro tra i due ambienti principali. Un terzo aspetto fondamentale del progetto è la relazione con il paesaggio, ricercata attraverso una maggiore connessione visiva. Questo aspetto infatti si traduce nella modifica dei prospetti, ovvero nella realizzazione di grandi aperture per aumentare la relazione interno-esterno nell’ambiente al piano primo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Villa privata

località Grecia / sistema Mogs 65 TT Steel
 

Progettista: Architetto George Moustroufis by Moustroufis Architects

La villa, con le sue esclusive caratteristiche estetiche, qualitative e funzionali è situata nel meraviglioso paesaggio greco. Spazi e funzioni sono stati i temi ai quali gli architetti hanno posto la massima attenzione, con la scelta di materiali pregiati. I serramenti Mogs rispettano l’esigenza di combinare estetica con qualità tecniche, come durabilità e resistenza. L’utilizzo di profili Mogs favorisce inoltre una considerevole luminosità negli ambienti che diventano un tutt’uno con gli spazi esterni.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Villa su una baia di Santa Teresa di Gallura

località Santa Teresa di Gallura - Sassari / sistema Mogs 65 Steel e Alzante Scorrevole MLS60
 

Materiale: Acciaio Zincato Verniciato
Progettista: Arch. Francesco Cosatto - Udine

Questa villa nasce dalla ristrutturazione di un gruppo di tre villette affacciate su una baia che abbraccia le trasparenti e incontaminate acque del nord della Sardegna. Il contesto naturale è l’elemento ispiratore del progetto, a partire dalla disposizione degli spazi interni protesi, attraverso le grandi aperture, verso lo spettacolare panorama di macchia mediterranea e massi di granito levigati dal vento che poi si perde all’infinito tra mare e cielo. Il collegamento delle tre villette ha originato spazi volutamente irregolari sia all’interno che nei fronti e nei porticati che circondano e proteggono la villa. Accanto ai materiali - granito a spacco, travi in legno scortecciato, cannicciato per i porticati – si è scelto per gli infissi scorrevoli l’uso dell’acciaio verniciato bianco caldo in armonia con l’intonaco color terra delle facciate ed i pavimenti esterni in cemento lisciato color sabbia, per una totale immersione della villa nella natura circostante.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Comprensorio ex fabbrica Olivetti

località Pozzuoli (NA) / sistema FerroFinestra W40
 

Materiale: Progetti Speciali la Biennale di Venezia
Progettisti: Ing. Giancarlo ed Arch. Andrea Cosenza Associati - Napoli

Dall’incontro di un imprenditore illuminato, Adriano Olivetti, con uno dei maggiori protagonisti dell’architettura italiana, Luigi Cosenza, nasce agli inizi degli anni 50 quello che viene considerato il più bello stabilimento industriale nel nostro Paese. Sorto sulle pendici di Pozzuoli con ampia vista sul golfo il complesso si articola in vari corpi caratterizzati da ampie vetrate - realizzate a suo tempo con profili laminati a caldo della Ilva - che mettono in comunicazione l’uomo, considerato come centro della fabbrica, con il circostante panorama immerso nel verde e nella natura. Dopo la stagione dell’industria meccanica e delle telecomunicazioni una parte del vasto complesso è stato dedicato alla mission scientifica, in particolare ad un istituto internazionale di ricerca sulle malattie genetiche. Il disinserimento della struttura industriale ha comportato da parte dei progettisti la salvaguardia delle caratteristiche architettoniche delle superfici trasparenti preesistenti inserendo nuovi serramenti del sistema FerroFinestra Mogs: l’aspetto visivo degli infissi rimane il medesimo, ma - grazie all’applicazione di guarnizioni di battuta e vetri isolanti - le caratteristiche prestazionali sono state allineate alle attuali normative sul contenimento energetico.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Hotel Magna Pars Suites

località Milano / sistema Mogs ISO70 TT
 

Materiale: acciaio zincato verniciato
Progettista: Arch. Luciano Maria Colombo – Milano

Nella caratteristica area dei Navigli, a pochi passi da Via Tortona – centro nevralgico della moda e del design – sulle fondamenta della ex fabbrica di profumi della medesima proprietà, sorge l’Hotel a 5 stelle Magna Pars Suites Milano, il primo hotel à parfum distillato di eccellenza italiana. Le sue esclusive 28 Suites sono infatti ispirate ad una nota olfattiva fiorita o legnosa, sono espressione di eccellenza, creatività a misura d’uomo e sono in grado di offrire un’ospitalità ricercata. L’intera struttura si affaccia su un meraviglioso giardino interno, da cui si libera un’atmosfera quasi magica fatta di luce, silenzio e tranquillità. Il complesso è inoltre dotato di una palestra, di una SPA e di un ampio centro congressuale polifunzionale, il Magna Pars Event Space. All’ingresso, un’ampia parete in cristallo lascia intravedere i resti dell’origine industriale dell’edificio mentre i serramenti realizzati in acciaio verniciato a taglio termico coniugano l’eleganza dei profili di ridotto ingombro visivo con la robustezza caratteristica di questo materiale, nel rispetto delle attuali normative sul risparmio energetico.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Trullo

località Martina Franca, Taranto / sistema FerroFinestra W40
 

Materiale: acciaio
Progettista: Antonella Mari
Fotografia: Alberto Ferrero

Nel paesaggio pugliese della Murgia dei Trulli, in un lotto a ridosso di un’area boschiva, si trova un complesso rurale in origine costituito da tre costruzioni distinte e realizzate in epoche diverse. L’intervento di recupero è consistito nel restauro dei trulli attraverso l’eliminazione delle superfetazioni, la risistemazione dei coni e il rifacimento di impianti e finiture. Nell’intento di evidenziare le geometrie e le spazialità interne, si è optato per il trattamento monocromatico degli interni, creando una continuità tra l’intonaco a calce, tipico di queste costruzioni, e le pavimentazioni in microcemento bianco, combinando materiali e tecniche tradizionali con soluzioni estetiche contemporanee. L’effetto complessivo è di grande semplicità e mira a creare un’atmosfera rarefatta, dai contorni sfumati. Al bianco totale dei trulli, fanno da contrappunto i materiali e le finiture scelte per gli interni degli edifici annessi, rappresentati da microcemento grigio e cementine colorate. Il progetto si è sviluppato intorno al rafforzamento della centralità dei trulli rispetto ai due volumi secondari, ai quali si è, al contempo, data dignità e forza espressiva collegandoli in un unico corpo di fabbrica che cinge i trulli a mo’ di recinzione. Si sono così creati ambiti esterni definiti, messi in relazione tra loro grazie alla predisposizione di ampi varchi ed aperture che incorniciano il paesaggio naturale. Un elemento comune tanto ai trulli che ai due edifici annessi è rappresentato dai serramenti, realizzati con profili sottili in acciaio Mogs FerroFinestra, lasciati al naturale e protetti da una finitura trasparente opaca. Lo stesso profilo, declinato in maniera differente, si è rivelato ottimale tanto per le piccole aperture dei coni, incassate nel forte spessore delle murature perimetrali, quanto per le vetrate e le porte finestra dei due volumi annessi. Nel primo caso, il profilo sottile ha consentito di sfruttare al massimo le bucature disponibili al fine di favorire il più possibile l’ingresso di luce naturale. Nel caso delle vetrate, la sezione ridotta si è ben prestata alla realizzazione del disegno a riquadri, di sapore industriale, che conferisce carattere sia ai vani interni che alla corte esterna su cui si affacciano.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

progetti

Hotel Peteani

località Labin, Croazia / sistema FerroFinestra W50 TT
 


Materiale: acciaio zincato
Progettista: Studio Fabrika (Croazia)

Quella che all’inizio dello scorso secolo era una villa di lusso è stata di recente adattata al primo albergo a quattro stelle nella città medioevale di Labin, situata nella costa sud orientale dell’Istria. L’affascinante boutique hotel della famiglia Peteani è situato lungo la strada principale che porta alla città vecchia. Offrendo una vista sulla piccola chiesa rinascimentale di Santa Maria della Salute e sui due atelier adiacenti delle artiste Verbanac e Bičić, l’hotel è una fusione tra lo spirito dei tempi antichi a Labin, il patrimonio culturale e un design moderno di alta qualità. Le sue undici camere doppie e tre singole, con le saune, una ricca cantina e il ristorante con le specialità locali, sono state ideate dal rinomato studio di design croato “Fabrika”. La parte storica della villa è stata preservata nella sua forma originaria mentre il ristorante di nuova costruzione è stato interpolato in conformità con le direttive della sovrintendenza. I profili minimali della serie FerroFinestra a Taglio Termico hanno permesso ai progettisti di mantenere la loro linea stilistica, essenziale e ricercata e di rispettare allo stesso tempo i requisiti richiesti.