progetti

Laboratorio orafo

località Roma / sistema FerroFinestra W50 TT e Mogs 65 TT Steel
 

Materiale: acciaio zincato verniciato
Progettista: Arch. Adriano Pingaro – Roma
Photo: Paolo Fusco

L’intervento ha riguardato la demolizione di un vecchio fabbricato preesiste sul lotto e la successiva ricostruzione di una casa unifamiliare su due livelli, oltre al seminterrato. Si tratta, nella destinazione d’uso, dell’ufficio stile, professionale e amministrativo della Iosselliani jewels, azienda che si occupa della creazione di bigiotteria e piccola oreficeria di alta gamma. Pertanto, il progetto è stato ricondotto alle esigenze di stile del marchio ed alle necessità logistiche della committenza. Nel rispetto della normativa e di relativi vincoli urbanistici ed edilizi, è stato realizzato un volume compatto, arretrato rispetto al filo strada e in aderenza alle costruzioni preesistenti sui due lati, ricavando un giardino in entrata ed un giardino segreto sul retro, circondato completamente da muri alti a formare un patio ricco di essenze ma completamente protetto. L’ampia vetrata è l’elemento di continuità tra l’esterno e l’interno dove il minimo impatto del serramento in acciaio assicura luminosità, eleganza e sicurezza. Il volume interno è caratterizzato da una parziale doppia altezza che consente un’apertura altimetrica del vano in entrata ed una balconata al livello superiore che si affaccia sul soggiorno e funge da elemento di distribuzione degli ambienti dislocati al piano primo. Il piano rialzato è caratterizzato sia nella facciata anteriore che su quella posteriore da due ampie vetrate a tutta altezza realizzate con profili FerroFinestra a taglio termico che fungono anche da elemento separatore con l’esterno, in continuità con i giardini. Pur comprendendo un alto livello tecnologico degli impianti, l’estetica degli interni utilizza elementi classici e naturali e nell’arredo alterna pezzi vintage a mobili e manufatti di design contemporaneo, per riprodurre un’atmosfera familiare pur rimanendo fedele a rimandi industriali a contrasto con colori e rivestimenti facenti parte dell’immaginario collettivo. Il concept di design è olistico, inteso come un punto di incontro tra natura e cultura, una Urban Jungle ricostruita nella quale ripararsi dalla frenesia della grande città con ambienti di relax e condivisione, con elementi poveri ma anche di lusso in riscontro dialettico emotivo ed estetico allo stesso tempo.