progetti

Residenza privata Salento

località Puglia / sistema Mogs 65 Steel
 

Progettista: Arch. Piergiorgio Semerano
Progettazione arredo verde: Arch. Iride Filoni
Direttore lavori: Arch. Andrea Piscopo
Materiale: acciaio zincato

Un recinto di pietra e lamiera traforate e una fitta vegetazione, un linguaggio dunque tutt’altro che mimetico, lasciano appena intravvedere il volume costruito, in parte svuotato da una profonda terrazza giardino che si fonde con il verde sottostante. La porta di ingresso, anch’essa di lamiera traforata è appena percepibile. Al di là la sorpresa, il volume interno molto più grande di quello esterno perché il piano interrato è recuperato allo spazio di soggiorno mediante uno squarcio che attraversa tutti i tre piani e si prolunga visivamente oltre l ‘altezza della costruzione con un grande lucernario che la taglia per tutta la lunghezza. Il piano interrato diventa il soggiorno principale perché il terreno è stato scavato in modo da ricavare una ampia corte su cui si affaccia anche la grande cucina , il giardino si sviluppa cosi su due livelli collegati da un piano inclinato di piante aromatiche, il giardino degli odori. Come il tetto anche la parete posteriore è tagliata per tutta l’altezza, per rendere percepibile il giardino da qualunque punto dello spazio interno. Lo sguardo non più costretto da limiti angusti può percepire dimensioni non più riscontrabili nella architettura domestica contemporanea.